Di quante stampanti ho bisogno in ufficio?

Quante-stampanti-ha-bisogno-il-mio-ufficio

4 suggerimenti per aiutarti capire meglio il tuo bisogno

Se hai cliccato su questo articolo è perché, molto probabilmente, hai bisogno di un aiuto per capire se nella tua azienda è necessario comprare un’altra stampante, oppure noleggiarla.

Se è così… sei nel posto giusto!

Oggi parleremo proprio di questo argomento e più precisamente capiremo insieme che il bisogno di questo strumento cambia:

  • A seconda del luogo da cui lavori;
  • Dalla tua tipologia di lavoro;
  • Dal numero di colleghi/collaboratori in ufficio;
  • Dall’utilizzo quantitativo.
  •  

Iniziamo!

ps. Ti ricordo che con stampante non intendo solo lo strumento per le stampe ma anche fax, fotocopiatore, etc. Insomma, una macchina unica che ti possa soddisfare in ogni tua esigenza!

a. Da dove lavori?

Perché partire proprio da questo punto? Semplicemente perché, a seconda dello spazio che hai a disposizione, potresti ritrovarti a far di necessità virtù.

In alcuni casi avrai a disposizione tutto lo spazio che desideri, altre volte ti dovrai adattare.

1. Coworking

I coworking sono spazi lavorativi che puoi affittare per mezza giornata/un giorno/qualche settimana. Salvo alcune eccezioni, potresti doverti trovare a condividere il tuo spazio con altri professionisti. Il che significa che potresti avere difficoltà (e magari nemmeno vuoi) a condividere lo spazio intorno a te. Il che significa che dovrai rinunciare a 4 stampanti full optional di 2×2 m: quello che fa per te è una soluzione più “smart“: una buona macchina con connessione ad internet che non ingombri troppo.

Ovviamente in numero singolo.

2. Lavorare da casa

Al contrario del coworking, a casa tua comandi tu. Perciò per questa categoria ti rimando al punto successivo, dedicato alla tipologia di lavoro che svolgi, dato che puoi comprare e installare tutte le stampanti che ti servono senza problemi. L’unico limite è, di nuovo, le dimensioni dell’ufficio: spesso le metrature non sono troppo ampie.

Tuttavia, se lavori da casa E da ufficio, potresti valutare una soluzione “leggera”: delegare in azienda la stampante più grossa e potente (e con i consumi maggiori…) mentre per le ore a casa una semplicissima macchina con delle funzionalità limitate al massimo: stampa & fotocopia.

3. Ufficio privato

Qui il discorso cambia: se lavori in un tuo ufficio, a tua completa disposizione, puoi valutare di prendere una o più stampanti con numerose funzionalità e in grado di reggere grandi volumi di stampa. Ovviamente dipende sempre dal lavoro che svolgi.

Generalmente una buona scelta può essere una stampante di fascia superiore (rispetto al lavoro da casa) che possa coprire tutti le funzionalità che potrebbero tornarti utili nel corso della giornata lavorativa (fax, scanner, fotocopiatrice, etc.).

4. Grande azienda

Su questo punto c’è da sbizzarrirsi: sicuramente più di una stampante e di qualità decisamente più alta perché, essendo la macchina in comune con altre persone, dovrà lavorare quasi ininterrottamente. Con possibili rallentamenti dovuti alla grande mole di stampe in coda di attesa.

b. Che lavoro fai?

Eccoci al secondo punto. A seconda del lavoro che svogli, potrebbero tornarti utili una o più stampanti. Sei in un settore in cui la carta è ancora necessaria e non se ne può farne a meno? Valuta eventualmente un fax E un’altra macchina da dedicare solo alle stampe.

Lavori in un settore più rivolto al digitale e non hai la necessità di stampare costantemente? Allora basta una macchina di buona qualità.

c. In quanti siete in ufficio?

Altro punto importante per capire il numero di stampanti da possedere in ufficio. Se collabori con altre 3-4 persone (che stampano poco) potresti orientarti verso una scelta “al risparmio” e non eccedere con il numero macchine. Se, però, i tuoi colleghi cominciano ad aumentare e con questi anche le loro esigenze, potresti incappare nel più classico dei “colli di bottiglia” e ritrovarti rallentato per ore, in una situazione che potrebbe diventare estenuante.

E la produttività del tuo ufficio ne risentirebbe, compreso il tuo umore.

In questo caso è meglio prevedere 1-2 stampanti in più da utilizzare nei momenti più critici dell’anno, quando si è oltre il pieno regime.

d. Quanto stampi/stampate in ufficio?

Ultimo punto di oggi. Alla fine dell’articolo, la madre di tutte le domande:

“Ma quanto stampate tu e i tuoi colleghi?”

Perché se in ufficio escono, costantemente, fiumi di carta allora è bene prepararsi alla scelta di una stampante nuova o una aggiuntiva per sopperire non solo agli ampi volumi di produzione, ma anche ad eventuali inceppamenti (sempre fastidiosi…) ma che purtroppo possono capitare e rallentare notevolmente tutta l’azienda.

e. Conclusione

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questo articolo. Oggi abbiamo visto quante stampanti ti servono per poter lavorare al meglio, a seconda del luogo di lavoro, del numero di colleghi e della quantità di stampe effettuate.

Spero di esseri stato d’aiuto!

Inoltre ti ricordo che, se avessi bisogno di una nuova stampante ma non volessi acquistarla, c’è l’opzione noleggio: ne ho parlato in altro articolo che puoi recuperare con un semplice clic: “È conveniente noleggiare una stampante per il mio ufficio?”

Infine sul blog di GrandaLab puoi trovare molti altri articoli come questo, gratuiti e di valore per aiutarti con la tua IT aziendale!

Alla prossima!

La Newsletter firmata Grandalab!

La tua fonte principale di consigli per la gestione della tua azienda online e offline.

Preferenze sulla privacy
Quando visiti il ​​nostro sito Web, è possibile che vengano memorizzate informazioni tramite il browser da servizi specifici, solitamente sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla privacy. Tieni presente che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza sul nostro sito Web e sui servizi che offriamo.